ECCOMI!

ECCOMI!

“Infatti cosí dice Dio, il Signore: Eccomi! io stesso mi prenderò cura delle mie pecore e andrò in cerca di loro” [Ezechiele 34:11]

Anche se gli uomini vengono meno, l’opera di Dio non si arresta. Anche laddove gli uomini falliscono, il Signore porta a compimento il Suo progetto. Questo passo è contraddistinto da un vibrante sentimento d’amore: il divino Pastore, che personalmente scende fra il Suo gregge maltrattato ed angariato, ci ispira un profondo sentimento di tenerezza.Possiamo seguire i Suoi movimenti nello svolgere questa meravigliosa ricerca, condotta in maniera scrupolosa ed attenta: ogni pecora viene cercata e ritrovata, tutte vengono curate e ricondotte al sicuro.Il Signore è sempre pronto a soccorrerci. “Eccomi!” è la parola che Lo introduce nella scena della nostra vita quale Dio misericordioso; essa sottintende la Sua prontezza nel salvare e la Sua completa disponibilità verso chi muore nel peccato.“Eccomi!”, vuol dire che il Signore stesso, in prima persona, e senza mediazioni, ci incontra per instaurare con noi un meraviglioso dialogo.La nostra vita di credenti è nelle mani del Buon Pastore, che ci nutre e ci guida. Tutte le volte che ci troviamo in difficoltà, invochiamoLo, Egli certamente non tarderà a far udire la Sua voce e la Sua risposta sarà ancora una volta: “Eccomi!”.