Un Rifugio Sicuro

Un Rifugio Sicuro

“Vi serviranno di rifugio contro il vendicatore del sangue”

[Giosuè 20:3]

Nel paese di Canaan, le città di rifugio erano disposte in modo che chiunque potesse raggiungerle in mezza giornata al massimo. Anche oggi la salvezza è vicina a noi: Gesù è un Salvatore attuale e la via che porta a Lui è breve; essa consiste nella semplice rinuncia dei nostri meriti per realizzare che Gesù rappresenta tutto per noi.

Riguardo alle strade che conducevano alle città di rifugio, ci viene detto che esse erano ben tenute, ogni fiume aveva un ponte, e veniva rimossa ogni ostruzione, così che l’uomo in fuga potesse accedere agevolmente alla città. Una volta l’anno gli anziani percorrevano quelle strade per vedere se erano in ordine, così che niente potesse impedire a qualcuno di passarvi in fretta, in modo che se questi avesse dovuto fermarsi a causa di qualche ostacolo, non venisse rincorso e ucciso. Le promesse del Vangelo rimuovono le pietre che fanno inciampare lungo la via! Dovunque ci fossero bivi o curve, erano apposti avvisi con la scritta: “Alla città di rifugio!”. Questa è un’immagine della via che porta a Cristo Gesù. Non è la strada indiretta della legge, non è come ubbidire a questo o a quel precetto, è una strada dritta: “Credi e vivrai”. È una strada talmente difficile che l’uomo che si reputa giusto non può attraversarla, ma è anche così semplice che ogni peccatore che si riconosce tale può, percorrendola, trovare la via che porta al cielo.

Non appena l’omicida raggiungeva le mura della città era salvo, non era necessario oltrepassarle di molto, i sobborghi stessi erano sufficienti a proteggerlo. Da questo ricaviamo che, anche soltanto toccando i lembi della veste di Cristo, si viene guariti. Afferrandolo semplicemente con una quantità di fede pari a un granello di senape, si realizza la salvezza.

Soltanto, non perdere tempo, e non indugiare lungo la via, poiché il vendicatore ha il passo veloce, e forse è alle tue calcagna proprio in quest’ora.

 

 

 

 

Lettura biblica: Giosuè 20:1-9 [vd. Deuteronomio 19:1-13]