Stagione di Grazia

Stagione di Grazia

“Voi, figli di Sion, gioite, rallegratevi nel Signore, vostro Dio, perché vi dà la pioggia d’autunno in giusta misura, e fa scendere per voi la pioggia, quella d’autunno e quella di primavera, come prima” [Gioele 2:23]

Dio è amore! Dopo l’annuncio dei castighi, il profeta consola il popolo del Signore, umiliato sotto il peso dei flagelli che Egli manda per giudicare la sua condotta ribelle. Dio ama Israele, e vuole tener fede alle promesse fatte ai Suoi figliuoli, perché un sentimento irrefrenabile spinge il Signore a desiderare il bene della Sua gente. Ora vede Israele nella sofferenza, assiste ai flagelli che hanno devastato le coltivazioni e osserva le minacce e le continue angherie ad opera delle arroganti potenze straniere. Ma ecco la voce del profeta che annuncia la rinnovata fecondità della terra, e la felicità torna a stamparsi sul viso dei Suoi figli perché assieme alla pioggia, verrà a loro il Signore stesso, il Dio delle meraviglie.

Nella pioggia che ristora e fa rifiorire tutte le cose potremmo vedere un’immagine della Buona Notizia, la parola dell’Evangelo per la salvezza di ogni credente.

Allora ci saranno frutti abbondanti non soltanto per la Giudea, ma per tutte le nazioni dalle quali nascerà la vera Chiesa, il vero Israele spirituale formato da tutti i redenti dal sangue di Gesù Cristo. E avverrà, dice il Signore che: “Io spargerò il mio Spirito su ogni persona: i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri vecchi faranno dei sogni, i vostri giovani avranno delle visioni”.

Queste stesse parole sono ricordate dall’apostolo Pietro nel giorno della Pentecoste (cfr. Atti 2:17). Quel giorno inizia una meravigliosa avventura, una grande pioggia di Spirito Santo si abbatte sui pellegrini raccolti a Gerusalemme e la Chiesa del nostro Salvatore Gesù Cristo inizia a compiere i primi passi.

Al tempo della fine assisteremo, anzi stiamo assistendo, a una nuova effusione di Spirito. Beati quelli che oggi fanno parte di questa stagione di grazia!

Prima che venga il grande e terribile giorno del Signore, prima che Gesù ritorni a giudicare tutti i ribelli e gli increduli, piega la tua vita davanti a Cristo