Spigolare Le Promesse

Spigolare Le Promesse

“Rut, la Moabita, disse a Naomi: ‘Lasciami andare nei campi

a spigolare dietro a colui agli occhi del quale avrò trovato grazia’.

E lei le rispose: ‘Va’, figlia mia’”

[Rut 2:2]

 

Cristiano afflitto e provato, vieni a spigolare oggi nel grande campo della grazia. Qui troverai abbondanza di preziose promesse, che esaudiranno perfettamente i tuoi desideri. Prendi questa: “Non spezzerà la canna rotta e non spegnerà il lucignolo fumante”. Non si addice forse al tuo caso? Una canna rotta e perciò inutile, insignificante e debole, da cui non può uscire nessuna melodia, più fragile della fragilità stessa; una canna rotta, già, eppure Egli non ti triterà. Tu sei come un lucignolo fumante, che non emana né luce, né calore, ma Egli non ti spegnerà. Egli emetterà il Suo dolce soffio di grazia fino a quando ti renderà una fiamma.

Vuoi raccogliere un’altra spiga? “Venite a me voi tutti che siete stanchi e aggravati e io vi darò riposo”. Che parole affettuose! Il tuo cuore è delicato, il Maestro lo conosce, e quindi ti parla in questo modo così gentile. Potresti non ubbidirgli, e non venire a Lui proprio ora? Prendi un’altra spiga di grano: “Non temere, o Giacobbe che sei come un verme, o residuo d’Israele! Son io che t’aiuto, dice il Signore; e il tuo redentore è il Santo d’Israele”. Come potresti temere di fronte a una simile meravigliosa certezza? Potresti raccogliere altre diecimila spighe d’oro come questa! “Io ho fatto sparire le tue trasgressioni come una densa nube e i tuoi peccati come una nuvola”. Oppure: “Quand’anche i vostri peccati fossero come lo scarlatto, diventeranno bianchi come la neve; quand’anche fossero rossi come la porpora diventeranno come la lana”. Inoltre, Egli dichiara: “Lo Spirito e la Sposa dicono vieni. E chi ha sete venga; chi vuole prenda in dono dell’acqua della vita”. Il campo del nostro Maestro è molto ricco: guarda quante spighe si raccolgono; guarda, esse sono davanti a te, povero timido credente! Coglile, falle tue, poiché Gesù t’invita a prenderle. Non temere, credi soltanto! Afferra queste dolci promesse, trebbiale con la meditazione, e cibatene con gioia.

 

 

Lettura biblica: Rut 2:1-13 [vd. Matteo 15:21-28]