Attenta Riflessione

Attenta Riflessione

“Ora cosí parla il Signore degli eserciti:Riflettete bene sulla vostra condotta!”[Aggeo 1:5]

È dovere di ogni credente meditare ogni giorno, e seriamente, la via che sta percorrendo con la speranza di giungere al cielo! Questo testo ci spinge a considerare come gli Israeliti, reduci dalla cattività babilonese e appena tornati a Gerusalemme, fossero animati da un grande zelo per la casa di Dio. Prima di tutto costruirono l’altare, poi gettarono le fondamenta per la ricostruzione del tempio. Presto, però, i Samaritani riuscirono a spegnere lo zelo degli Israeliti che lavoravano così alacremente, facendo interrompere i lavori di ricostruzione per un lungo periodo, mentre ognuno pensava ad abbellire e a rendere comoda la propria casa.

Il Signore, non potendo sopportare più a lungo una simile situazione d’inerzia del popolo nei confronti della Sua casa, li esortò a riconsiderare le proprie vie, facendo notare che la fatica del loro lavoro non dava più i frutti sperati. Infatti, chi guadagnava un salario era come se lo mettesse in una borsa forata. Dio fu costretto a rimproverare duramente il popolo per risvegliarlo dal suo torpore spirituale e tornare allo zelo che lo aveva animato in precedenza per la costruzione della casa di Dio.

Ognuno di noi dovrebbe chiedersi in che misura è zelante per l’opera del Signore, e se può veramente affermare assieme al salmista: “Mi divora lo zelo per la tua casa” (Salmo 69:9). È tempo di porre mente alle nostre vie, per non mettere il nostro Dio nella condizione di dover soffiare sopra il raccolto della nostra fatica. Ognuno deve sapere che se il Signore si interessa alla nostra vita quotidiana e pratica, a maggior ragione si occupa di quella grande casa fatta di pietre viventi, il cui fondamento è Gesù Cristo. Quindi, ciascuno badi a come vi edifica sopra e al tipo di materiale che sta usando, poiché il fuoco ne farà la prova!