Fede Attiva

Fede Attiva

“Un giorno, Gionatan, figlio di Saul, disse al suo giovane scudiero: Vieni, andiamo verso la guarnigione dei Filistei che è là dall’altra parte”

[I Samuele 14:1]

 

In questa circostanza sono messe in evidenza la fede e il coraggio che ispirarono l’azione di Gionatan. Egli fu l’unico in grado di dare una scossa a quella situazione stagnante e di esasperato tatticismo che si protraeva ormai da troppo tempo. I Filistei compivano le loro scorrerie nel territorio d’Israele, conquistando delle posizioni strategiche, mentre Saul, arroccato in una zona montuosa, manteneva le posizioni disponendo di soli seicento uomini, ma avendo con sé l’arca di Dio. Gionatan prese un’iniziativa, informandone solamente il suo scudiero. Si portò a ridosso di un avamposto dei Filistei e alla vista della guarnigione nemica, sentendosi ispirato nell’impresa da una potente fiducia in Dio, decise di attaccare “poiché nulla può impedire al Signore di salvare con molta o con poca gente”. Gionatan non è impaziente o sconsiderato, anzi analizza molto bene la situazione, infatti, rivolgendosi allo scudiero, ebbe a dire: “Forse il Signore agirà per noi”. Soltanto dopo avere ricevuto una precisa conferma (vv. 9, 10), si muove contro gli avversari, sicuro della guida celeste e nella certezza di compiere la volontà di Dio. La fede si traduce in azione! Gionatan si arrampicò prontamente fino all’avamposto e con tutte le sue forze iniziò l’attacco abbattendo venti Filistei. Il risultato fu una completa disfatta dei nemici, i quali, presi dal panico e in preda allo spavento che si era impossessato dei loro cuori, si diedero a una fuga incontrollata. Il tumulto fu notato dalle sentinelle di Saul e questi comprese che qualcuno doveva pur averlo causato. Fatta la rassegna si accorsero che mancavano proprio Gionatan e il suo scudiero e di lì a poco tutti vennero a sapere della loro impresa, compiuta con l’aiuto di Dio (v. 45). Ancora oggi Dio fa cose meravigliose a favore di quanti, in totale ubbidienza, si fanno avanti con una fede attiva per lottare contro il peccato e contrastare Satana. Ancora oggi “ogni cosa è possibile a chi crede” (Marco 9:23).

L’azione fondata sulla fede ottiene per ricompensa l’approvazione divina e la vittoria!

 

Lettura biblica: I Samuele 14:1-19 [vd. Giosuè 15:13-20]