Ubbidienza Incondizionata

Ubbidienza Incondizionata

“Ora va’, sconfiggi Amalec, vota allo sterminio tutto ciò che gli appartiene”

[I Samuele 15:3]

Quella del credente è una vita di ubbidienza. In questa occasione Dio vuole mettere ancora una volta alla prova Saul. Gli ricorda che lo ha unto re di Israele, gli ha assegnato un posto d’onore e perciò Egli desidera che Saul usi questi privilegi unicamente per la Sua gloria. Da parte nostra, ricordiamo che Dio ci ha fatti sacerdoti e re, ci ha concesso la potenza dello Spirito Santo, donandoci dei talenti per onorarlo con la nostra vita. Amalec è la figura delle nostre passioni umane che devono essere messe a morte senza pietà.

Il Signore ordina a Saul di distruggere una volta per sempre Amalec per quello che aveva fatto al popolo d’Israele. Quante volte non ci avvediamo delle cose che sono dannose e abbiamo bisogno del consiglio del Signore per riuscire a mantenere la nostra vita lontano dal peccato. È proprio perché alle volte non Gli diamo ascolto che incorriamo nel Suo giusto castigo. Invece di prestare attenzione alla voce del Signore, Saul è attratto dall’enorme bottino, prende il meglio del bestiame, risparmia il re Agag e, come se ciò non bastasse fa erigere un trofeo per celebrare le proprie gesta invece di onorare Dio. Il peccato si presenta a noi sempre con le medesime caratteristiche: “… la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non viene dal Padre, ma dal mondo” (I Giovanni 2:16). Quando diventiamo sordi alla voce dello Spirito, il peccato acceca la nostra mente, al punto che non riusciamo più a distinguerne neppure le conseguenze. Saul non soltanto disubbidì al comando del Signore, ma ebbe la sfrontatezza di dire a Samuele: “Ho eseguito l’ordine del Signore” (v. 13). Qualsiasi trasgressione, se non viene confessata prontamente, porta a giustificare la propria condotta, nel vano tentativo di evitare il giudizio divino, mentre l’unica soluzione sarebbe quella di lasciarsi analizzare e guidare da Dio.

Hai preso in considerazione la voce del Signore? Stai facendo la Sua volontà? Com’è bello rispondere come Samuele: “Parla Signore poiché il tuo servo ascolta!”.

 

LETTURA BIBLICA: I SAMUELE 15:1-17 [VD. GIOSUÈ 7]